Torta diplomatica

image

La torta diplomatica o “diplomatico” è un dolce goloso e friabile formato da strati alternati di pasta sfoglia e pan di Spagna, arricchiti da una soffice crema diplomatica da cui prende il nome.

Le origine di questo dolce risalirebbero intorno alla metà del 1400, quando, il duca di Milano Francesco Sforza, ricevette in dono una torta molto simile, da un diplomatico del ducato di Parma. A contendersi la nascita del dolce c’è anche Napoli, infatti in Campania il suo nome è “zuppetta napoletana” e si trova in bellavista in tutte le pasticcerie del posto.

Si può preparare sia rettangolare sia rotonta, oppure può essere presentata in tavola in tanti pezzi mignon da mangiare in un solo boccone!

Per realizzarlo occorrono pasta sfoglia, pan dispagna e crema diplomatica (detta anche chantilly all’italiana). La ricetta la Trovate qui . Potete aromatizarla come gradite, al limone, al rum oppure unire frutta fresca o gocce di cioccolato. Potete anche organizzarvi il giorno prima e preparare le basi in anticipo e montare il dolce successivamente. Infatti se rimane troppo tempo in frigo la torta perde la friabilità che la caratterizza, in quanto la sfoglia assorbe umidità e si ammorbidisce.

Per quanto riguarda il pan di Spagna potete farlo il giorno prima e visto che servirà un solo strato, potete congelarlo, in modo da averlo pronto anche in un altro momento. Cliccando qui troverete la ricetta! Per la sfoglia ho usato 2 fogli rettangolari pronti, l’ ho solo cotta.

Ma ora vi dico come ho fatto la mia torta diplomatica con crema alla vaniglia e bagna al rum. Con queste dosi ho realizzato un’unica torta grande che successivamente ho diviso in 2 dolci rettangolari ed è sufficiente per 12 persone

Ingredienti

2 fogli di pasta sfoglia rettangolare

uno strato di pan di Spagna

crema diplomatica aromatizzata alla vaniglia

per la bagna

100 gr acqua, 50 gr zucchero semolato, 30 gr di liquore (io rum)

Preparazione

Adagiate la sfoglia su una teglia e bucate con i rebbi di una forchetta

imageCospargete di zucchero a velo e cuocete a 200 gradi fino a quando non risulta croccante. La cottura deve essere perfetta per la buona riuscita del dolce, altrimenti dopo aver messo la crema perderà la croccantezza.

image

Fate la stessa cosa con l’altra sfoglia. Raffreddate per bene su una gratella. Se è necessario rifilate i bordi con un coltello.

Preparate la bagna portando a bollore acqua e zucchero, unite il liquore e fate bollire un paio di minuti, in modo che l’alcool evapori lasciando solo l’aroma.

Ora è la volta del pan di Spagna; tagliatelo della stessa misura della sfoglia, è preferibile fare una forma rettangolare per non avere residui. Se invece decidete di fare la torta rotonda, sfoglia e pan di Spagna saranno rotondi! Ora siamo pronti per montare il dolce.

Io ho usato uno stampo allungabile di acciaio, (ci sono sia rotondi che rettangolari e sono comodissimi anche per le torte di compleanno) ma si può fare direttamente su un vassoio. Prendete la sfoglia ed adagiatela sul vassoio con la parte zuccherata verso l’alto (lo zucchero farà da isolante), mettete la crema, livellate.

Ora è il turno del pan di Spagna. Io per comodità ho fatto delle fette, ma potete fare uno strato unico, tagliandolo  dello spessore di un cm e mezzo.

image

Bagnatelo e farcite con altra crema e livellate bene.

Adagiate la seconda sfoglia, questa volta con la parte zuccherata sotto, ossia verso la crema.

image

Questo sia per isolare e non far ammorbidire la sfoglia, sia per avere una superficie piana e bella liscia, da spolverare con zucchero a velo. Una volta terminato, se avete usato la cerniera di acciaio, la togliete e potete decidere se lasciare i bordi del dolce nudi oppure decorare con scaglie di mandorle o altra granella.

image

Spolverizzate con abbondante zucchero a velo e fate riposare almeno 2 ore prima di consumarlo. Se volete potete passare sullo zucchero, un ferro arroventato, per creare una griglia di decoro.

image

image

Si mantiene in frigo al massimo un paio di giorni, ma l’ideale sarebbe farlo al mattino per consumarlo a cena in modo che la sfoglia sia perfetta! È un dolce semplice, che piace davvero  a tutti!

Vi aspetto per altre ricette anche sulla pagina di Facebook In cucina con Porzia

http://www.incucinaconporzia.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...