Pandoro a lievitazione naturale

image

Arriva il Natale e sulle nostre tavole non può mancare un dolce della tradizione ed allora perché non farlo in casa? Ma i grandi lievitati natalizi richiedono tempo e soprattutto pazienza, quindi per poterli fare abbiamo bisogno di tutta la nostra passione per  gli impasti a lievitazione naturale!

Non a caso una pubblicità recita “piano piano, buono buono”,  perché per realizzare un panettone o un pandoro con lievito madre, occorrono 2 giorni,  serve amore e cura per il lievito madre, anche nei giorni  prima di impastare, in quanto il lievito va rinfrescato quotidianamente per poter affrontare la lievitazione in modo corretto.

Questo pandoro  l’ho fatto la ricetta di Raffaele Pignataro, la trovate su http://www.ilcrudoeilcotto.it/2014/10/22/pandoro-ricetta-raffaele-pignataro/.

Leggendo la sua ricetta troverete tutti gli ingredienti e il procedimento per realizzarlo.

È la prima volta che faccio il suo pandoro, gli altri anni ho fatto altre ricette, soprattutto quelle del maestro Giorilli. Però qualche  giorno fa in un gruppo (bellissimo), c’è stato l’evento “pandoro Pignataro ” ed io ho partecipato. Per chi non conoscesse gli eventi di un gruppo, sono quei giorni in cui si fa tutti insieme, la stessa ricetta e si è seguiti da gente esperta, poi di pubblica il risultato. Quindi mi sono imbattuta per la prima volta in questa ricetta e sono soddisfatta del risultato, ho ottenuto un pandoro soffice, morbido, ben lievitato e per me anche bello….image

Non scriverò tutto il procedimento, è già spiegato dallo stesso Pignataro nel suo blog e nel link alla ricetta. Metto però le foto che ho fatto durante l’impasto.

Se volete anche voi fare un pandoro potete usare questa ricetta, ha una morbidezza incredibile ma  sappiate però che bisogna avere un po’ di manualità con gli impasti, avere una planetaria e conoscere i tempi e le attese che un grande lievitato comporta. Si possono fare i pandoro con largo anticipo perché si conservano a lungo nei sacchetti alimentari spruzzati con l’alcool, quello che si usa per i liquori. Quindi se avete il lievito madre solido, perché non provare a regalarne uno fatto in casa, impacchettato e vestito a festa?

image

Per cominciare si fa il primo impasto seguendo la ricetta attentamente, inserendo gli ingredienti in base all’ordine, fino a raggiungere il così detto velo, ovvero  un impasto liscio ed incordato che quando si stende tra le mani, si allunga fino a diventare trasparente, proprio come un velo.

Dopo aver controllato che l’impasto abbia una temperatura di 26 gradi, si mette in ciotola a lievitare, fino a triplicare il suo volume.

image

E poi via con il secondo impasto e seguendo l’ordine della ricetta si avrà una massa liscia e lucidissima.image

Ora si passa alla lievitazione negli stampi e quando arriva a 2 cm dal bordo si può infornare a 170 gr per circa 55 minuti.

Ma per sapere se è cotto bisogna avere un termometro per misurare la temperatura al cuore del pandoro. Dovrà essere a 94 gradi.

Si lascia raffreddare e si toglie dallo stampo. Deve avere un bel cupolone…..

image

Prima di mangiarlo è consigliato aspettare qualche giorno, il sapore ne guadagnerà. Chiudeteli nei sacchetti alimentari spruzzato con alcool per liquore e chiudete. Si mantiene a lungo. Io l’ho aperto dopo 10 giorni ed ecco la fetta!image

Allora tutti a rinfrescare i vostri lieviti, cè ancora tempo fino a Natale per preparare il pandoro e metterlo sulle nostre tavole! Farà un figurone!

Passate sulla mia pagina Facebook In cucina con Porzia e lasciate un commento!

http://www.incucinaconporzia.com

Annunci

Una risposta a "Pandoro a lievitazione naturale"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...